giovedì, 16 Settembre, 2021
Home Greenbuilding Milano: il nuovo Policlinico di Boeri avrà un tetto giardino terapeutico

Milano: il nuovo Policlinico di Boeri avrà un tetto giardino terapeutico

Il progetto del Nuovo Policlinico interviene nel delicato sistema attuale, costituito da un recinto e da numerosi singoli padiglioni, introducendo una diversa logica di intervento che si basa su tre principali caratteristiche. Il nuovo complesso ospedaliero è un edificio integrato, formato da due edifici alti (Stecche), ai limiti Nord e Sud del Complesso dove sono collocate le degenze dei due Poli: Medico e Materno/Infantile; un edificio più basso (Piastra) a integrazione dei due Poli, posto al centro, tra le due stecche, con le funzioni più intime e operative della Struttura: le sale operatorie, le sale parto, le terapie intensive.

I vari servizi del Complesso sono comunque interconnessi con i restanti padiglioni attraverso un riorganizzato sistema di percorsi sotterranei, a livello -1 dove sono anche collocate una buona parte delle funzioni diagnostiche.

La costruzione del nuovo Complesso ospedaliero valorizza l’aspetto pubblico del recinto del Policlinico come sistema urbano attraversabile, caratterizzato da funzioni urbane di servizio (commerciali, terziarie) e aumentando la permeabilità dello spazio pubblico esterno attraverso una Galleria pubblica che collega via Della Commenda con via Francesco Sforza.

Ognuno dei grandi edifici che, nel tempo, hanno caratterizzato questa parte di città, ha sempre accompagnato all’idea della grande dimensione la costruzione di uno spazio aperto che, con il variare delle funzioni ospitate, ha assunto, di volta in volta, il carattere di uno spazio privato, semi-pubblico, pubblico o collettivo.

Sulla copertura dell’edificio centrale c’è un grande Giardino pensile di 7.000 metri quadrati con circa 100 alberi di varia grandezza e con specie arbustive coerenti per il giardino del Nuovo Policlinico.

Lo spazio è liberamente accessibile dai reparti e potrà ospitare anche eventi organizzati da operatori esterni alla struttura sanitaria con obbiettivi sia terapeutici che ludici.

Fonte Articolo: Sito Ufficiale – Stefano Boeri

1 COMMENT

  1. Mi sembra una grandissima cosa! Anche se mi convincono poco i grandi alberi… con le loro radici, alla lunga, non rischiano di spaccare tutto?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

Most Popular

Pronta la macchina dell’acqua: estrae dall’aria 2 mila litri

SkySource/SkyWater Alliance è un’azienda californiana che recentemente si è aggiudicata il premio Water Abundance di XPrize da 1,5milioni di dollari con un dispositivo in grado di estrarre acqua...

COSA SONO LE COLONNINE DI RICARICA PER VEICOLI ELETTRICI?

Le sempre più stringenti normative anti inquinamento hanno spinto i vari costruttori, nel corso degli ultimi anni, ad investire numerose risorse nello sviluppo dei motori elettrici....

Superbonus 110%, boom di domande dai condomini

Le domande per il Superbonus 110% stanno accelerando soprattutto per i condomini e in alcune regioni come Lombardia, Veneto e Lazio, ma la proroga fino...

Sentiero Italia CAI: OLTRE 7000 CHILOMETRI DI GRANDE BELLEZZA

Rivedere, recuperare e rilanciare il tracciato escursionistico del Sentiero Italia per collegare, attraverso i suoi oltre 7000 km, tutte le regioni italiane, con il...

Recent Comments