martedì, 22 Settembre, 2020
Home Greenbuilding Parco di Plinio, il primo quartiere ecosostenibile di Roma…lo è davvero?

Parco di Plinio, il primo quartiere ecosostenibile di Roma…lo è davvero?

Il progetto di Parco Plinio si estende per 4 ettari e ospita al suo interno sei complessi edilizi ognuno dei quali e costituito da 32 unita abitative distribuite su 5 piani, realizzati con sistema strutturale in legno X-LAM. In un periodo particolarmente difficile per il settore delle costruzioni, quello delle costruzioni in legno rappresenta l’unico mercato in crescita, con previsioni di incremento, entro il 2015, pari a +50% per l’edilizia residenziale e +70% per l’edilizia non residenziale (ospedali, edilizia scolastica, capannoni, uffici).

L’obiettivo e quello di creare un esempio di bioedilizia ed ecocompatibilità, dove il 100% dell’energia necessaria per il riscaldamento, la climatizzazione e la produzione di acqua calda sanitaria, sia ottenuta da un impianto di trigenerazione a oli vegetali, realizzato ad uso esclusivo del centro residenziale.

Grazie a questa soluzione impiantistica il nuovo complesso e sostenibile anche sotto il profilo ambientale, abbattendo le emissioni inquinanti e riducendo la quantità di calore disperso grazie ad un sistema di depurazione dei fumi.

Tipologia di intervento: Primo edificio da 32 delle 160 unita abitative nuove distribuite in sei complessi edilizi da 5 piani ciascuno, realizzato con sistema costruttivo in legno, con caratteristiche di efficienza energetica spinte, dove il 100% dell’energia necessaria per il riscaldamento e ottenuta da un impianto di trigenerazione a oli vegetali;

Caratteristiche di cantiere: prefabbricazione in legno;

Specializzazioni richieste: maestranze competenti, montatori e impiantisti per l’efficienza energetica;

Caratteristiche di innovazione: Ai fini dell’efficienza statica e energetica l’edificio e realizzato con un reticolato costruttivo in legno massiccio o lamellare, impostato su strutture di fondazione in cemento armato, che garantisce il massimo della solidità. Come e noto i vantaggi dell’edificio in legno rispetto alle costruzioni tradizionali in muratura e cemento sono innumerevoli: come la salubrità dei materiali, la migliore resistenza sismica ed un risparmio energetico superiore al 70%. Inoltre gli edifici in legno hanno una resistenza al fuoco nettamente maggiore rispetto alle strutture tradizionali in cemento, dato che la combustione del legno avviene molto più lentamente e data la bassa conducibilità termica la velocita di carbonizzazione e molto più lenta.

fonte: Legambiente

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

Most Popular

Ospedali nei boschi: in Norvegia si curano i pazienti grazie al contatto diretto con la natura

I benefici che assorbiamo quando trascorriamo del tempo all’aria aperta sono ormai noti e molti studi lo dimostrano, ecco perchè nascono gli ospedali nei boschi. Questo è stato...

In legno e vetro, il nuovo asilo comunale firmato da Mario Cucinella è un esempio di progettazione ecosostenibile

In legno e vetro, il nuovo asilo comunale di Guastalla firmato da Mario Cucinella è un esempio di progettazione ecosostenibile A Guastalla, 30 chilometri a...

Superbonus 110%: le FAQ dell’Agenzia delle Entrate su Ecobonus e Sisma Bonus

Come funziona il Superbonus?Con il Superbonus gli interventi di efficientamento energetico (es. cappotto termico e sostituzione caldaia) e di messa in...

“Bo01”, il quartiere di Malmo al 100% ecosostenibile

Il quartiere Bo01 di Malmö è una delle realizzazioni della Municipalità nell’ambito dello European Housing Expo del 2001, intitolato City of Tomorrow, incentrato sulla...

Recent Comments